Riguar do a Imagination for People

 

Imagination for People (IP) è prima di tutto una comunità di cittadini dappertutto nel mondo che crede nel potere della creatività per trovare soluzioni concrete che contribuiscano a vivere meglio insieme : l’immaginazione al servizio del bene comune.

L’ambizione di IP è doppia : identificare, su scala internazionale, progetti inediti che rivelino la straordinaria immaginazione cittadina. Progetti portati da individui imprenditori e dalle comunità di cittadini illuminati, dagli organismi pubblici visionari e dalle imprese pioniere (le tre « P » alle quali Imagination for People ama riferirsi : People, Public, Private). Parallelamente, IP mira a sostenere gli imprenditori sociali nei loro progetti in fase di avviamento mettendo a loro disposizione i futuri utili collaborativi che permetteranno loro di mobilizzare l’inventiva collettiva mondiale.

Per fare questo, IP ha fatto la scelta di una piattaforma Web che vuole essere insieme molto creativa, wiki-cittadina (fondamentalmente collaborativa), internazionale (quindi multilingue), ludica e basata sull’esperienza. La versione beta della piattaforma, lanciata a inizio luglio 2011, riunisce un primo campione di progetti sociali creativi identificati da una comunità emergente. A partire da dicembre 2011, la piattaforma permetterà ai portatori di progetti di comunicare con la comunità IP e di lanciare delle « chiamate a » al fine di trovare competenza, visibilità, connessioni e soluzioni materiali (open source hardware) a bassi costi. Tecniche disruttive di animazione dei gruppi di lavoro collaborativi in linea permetteranno alla comunità di co-costruire nuove « risorse » dedicate all’innovazione sociale (mezzi, metodi, « how to »). Queste faranno la loro apparizione alla fine del 2011.

Equipe

Dietro Imagination for People s’ingegna un’équipe di individui appassionati di creatività utile e di nuove tecnologie collaborative. Questi individui, dalle complementarità sorprendenti, hanno base sia in Québec (Montreal), sia in Francia (Bordeaux, Lille, Clermont-Ferrand, Lyon et Paris).

-> Frank Escoubes Profil / Email
-> Jean-Michel Cornu Profil / Email
-> Joelle Sarrailh Profil / Email
-> Simon Sarazin Profil / Email
-> Florence Devouard Profil / Email
-> Sylvain Maire Profil / Email
-> Guillaume Libersat Profil / Email
-> Alban Tiberghien Profil / Email
-> Vincent Charrier Profil / Email
-> Hervé Fajfer Profil / Email

Struttura giuridica

 Imagination for People è strutturata in forma di « social business » costituita da un’entità a scopo non lucrativo (un fondo di dotazione gemellato a una associazione in Francia e un organismo senza fini di lucro in Québec) e, a partire da settembre 2011, di una entità a fine di lucro (IP&Co) che ha come obiettivo esclusivo quello di sostenere durevolmente il finanziamento della piattaforma.

L’entità a scopo non lucrativo – denominata Imagination fo People – gestisce le attività della piattaforma Web (sviluppo, contenuti, comunità, eventi, etc.). L’entità a fine di lucro (IP&Co) gestirà, con un avviamento progressivo, le attività di consulenza cittadina collaborativa. I profitti ricavati da IP&Co serviranno per finanziare l’entità a fine non lucrativo Imagination for People.

I nostri partner finanziari

Imagination for People è finanziato dalle sovvenzioni dell’Organizzazione Internazionale della Francofonia, da donazioni della Fondazione Leopold Mayer per il Progresso dell’Uomo e dalla piattaforma di informazione COREDEM (attraverso l’associazione RITIMO) e dal mecenatismo della società di consulenza Algoé in Francia. Ringraziamo questi quattro partner che ci hanno dato fiducia permettendo l’avvio di Imagination for People. Il Fondo di dotazione Imagination for People (France) ha ugualmente permesso di mobilitare donazioni private complementari al fine di rafforzare il nostro avvio.

OIF  Algoé  Fondation pour le Progrès de l'Homme  Ritimo - Coredem

Modello economico

I bisogni finanziari legati all’avvio di Imagination for People sono finanziati facendo ricorso al mecenatismo d’impresa, alle contribuzioni delle fondazioni private e a donazioni defiscalizzate. Sono ugualmente oggetto d’investimento di fondi socialmente impegnati. Sono infine completati da finanziamenti pubblici internazionali.

In quanto social business, Imagination for People dovrà in seguito gestire i propri profitti. Desideriamo infatti che la nostra ambizione sia rapidamente finanziata dallo sviluppo di un’unica offerta di crowdsourcing applicato al consiglio secondo la forma Citizen to Business (C to B) e Citizen to Government (C to G). Noi lavoriamo in questo senso alla creazione di una struttura di consiglio cittadino unica, denominata IP & Co, che cercherà di coniugare le competenze in innovazione sociale che detengono i cittadini con i bisogni specifici delle imprese e dei governi alla ricerca di soluzioni innovative, rispettose dei nuovi equilibri e degli obbiettivi definiti. Speriamo che questa attività pionieristica faciliti l’espolosione di una micro-impresa cittadini-esperti democratizzando radicalmente il mestiere della consulenza. « Smartsourcing » è il nome di battesimo che abbiamo dato a questa proposta. La comunità Imagination for People potrà, in questo modo, accedere ai guadagni derivanti dalla consulenza  e, cosi facendo, mettere a profitto le sue conoscenze e la sua esperienza attraverso una vera « agorà delle competenze ».

Lo « smartsourcing », progressivamente operativo, permetterà quindi di sostenere durevolmente l’attività della piattaforma Imagination for People e potrà essere completato dalla vendita di soluzioni di tipo API (Application Programming Interface o plug-in) permettendo a siti Internet terzi di utilizzare le funzionalità di Imagination for people, in particolar modo in materia di dinamica d’animazione dei gruppi di lavoro collaborativo in linea. Questi siti terzi potranno allora sfruttare gli strumenti di Imagination for People per i propri bisogni/fini sotto forma di un’interfaccia « specchio » (l’edizione dei contenuti si fa simultaneamente su tutti e due i siti).

Al termine, Imagination for People si posizionerà come un social-business ispirato al concetto inventato da Muhammad Yunus in cui gli azionisti della filiale di consulenza cittadina potrebbero recuperare una somma corrispondente a un rendimento massimo ragionevole volontariamente preventivato.

Ospite della piattaforma

La piattaforma Imagination for People (imagiantionforpeople.org) è ospitata in Francia dall’associazione legge 1901 Imagination for People e in Québec dall’organismo senza fini di lucro Imagination Citoyenne.